STORIA

Frantoio Prata

L’azienda agricola Prata nasce da una tradizione di lavoro contadino nel territorio di Casola Valsenio dalla seconda metà del Novecento.
Furono Giuseppe Santandrea (1912) e Dina Mariani (1921) ad acquistare il podere Prata nel 1962. Con il loro impegno resero 20 ettari di terreno collinare un giardino perfetto per la coltura dell’ulivo.

La passione di Giuseppe lo spinse a sperimentare nuovi innesti e varie tipologie di potatura. Suo figlio Massimo, seguendo le indicazioni del padre, decise di introdurre degli impianti di nuova generazione in modo da facilitare la raccolta e il lavoro e di incrementare la qualità del prodotto.

Ben presto la dedizione e l’impegno coinvolsero anche il fratello di Massimo, Callisto, e suo figlio Alex, i quali decisero di intraprendere l’attività di molitura nella propria azienda agricola e di comprare un frantoio oleario, potendo così produrre autonomamente l’“Olio Prata”: un olio extravergine dalla pianta alla tavola.
Il vecchio frantoio era di tipo tradizionale, a pressa, datato 1961 (“Officine meccaniche toscane“) e acquistato da un ex attività di molitura a Modigliana (FC).

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20181202_135013-1024x577.jpg

Nel 2016 tutti gli impianti sono stati rinnovati per sviluppare il nuovo progetto: un FRANTOIO A CICLO CONTINUO O. M. T.
Queste macchine di ultima generazione ottimizzano e qualificano il processo estrattivo dall’oliva all’olio e ci permettono di offrire un SERVIZIO DI MOLITURA PER CONTO TERZI.


Siamo lieti di pensare che anni di
impegno e tradizione
possano essere oggi
gusto e qualità
sulle vostre tavole.